20/07/09

Generation Bass!

Il mio primo GLOBO Megamix (qui oppure qui) viene segnalato oggi sull'ottimo blog Generation Bass. Olè!

07/07/09

"Mentre fa un altro giro la ruota dell'ingiustizia"



Resta grasso che cola, tutto sommato, visto che se non ricordo male Carlo Giuliani è stato ucciso da una pallottola rimbalzata su un sasso tirato da chissà chi, visti gli abusi dei quali a malapena veniamo a sapere e quelli dei quali proprio non veniamo a sapere (e che la nuova legge sulla sicurezza presumibilmente moltiplicherà, esponendo all'arbitrio degli uomini e delle donne in divisa un numero sempre maggiore di migranti non in regola).
Resta grasso che cola, e visti i tempi e l'abitudine a un basso ogni giorno più basso c'è da dirsi soddisfatti. Ma sottovoce posso aggiungere che tre anni e sei mesi sono pochi, pochi, pochi, pochi, pochi?

06/07/09

Colonialismo alla cinese



Leggiamo sui giornali e sentiamo nei telegiornali dei disordini scoppiati a Ürümqi, estremo nord-ovest della Cina, fra cittadini di etnia uigura e cittadini di etnia han, ovvero i cinesi. Come sempre, dall'11 settembre 2001 in qua, quando fa comodo si tratta di disordini scatenati da non meglio precisate "minoranze musulmane".

Precisiamo, invece. Gli uiguri, di religione musulmana, sono da sempre la larghissima maggioranza della popolazione dello Xinjiang. Non lo dico io, e non è necessario essere Ryszard Kapuściński per saperlo. Basta leggere un giornale ogni tanto, ricordarsi delle cose lette quando queste salgono agli onori delle cronache, oppure andare sul solito, banalissimo Wikipedia: "Lo Xinjiang o Regione Autonoma Uigura dello Xinjiang è una regione autonoma della Repubblica Popolare Cinese dal 1955, la cui maggioranza della popolazione è uigura (45%)".

Sono il popolo che abita quei posti da sempre, insomma, non i quattro fanatici con cinture esplosive e poster di Osama che come sempre ci vengono raccontati. Solo negli ultimi decenni gli uiguri sono stati quasi raggiunti dagli han, a causa della politica colonialista del governo di Pechino. Al quale, come a tutti i governi bisognosi di reprimere qualcosa, fa gioco la religione sbagliata degli avversari e il definirli, puntualmente, terroristi. Un lasciapassare già timbrato. Quattro uiguri sono finiti pure a Guantanamo, tanto per gradire. Ricordate?

Ancora Wikipedia: "La percentuale di cinesi di etnia Han sul totale della popolazione dello Xinjiang è cresciuta dal 6% del 1949 al dato ufficiale attuale del 40%. Questo dato non tiene conto del personale militare, dei loro familiari e dei molti lavoratori immigrati non registrati. Buona parte di questa crescita della percentuale dei cinesi Han può essere attribuita alla Xinjiang Production and Construction Corp (XPCC). La XPCC è un'organizzazione semi-militare di coloni che ha costruito fattorie, villaggi e città sparse per il territorio dello Xinjiang. La trasformazione demografica viene comunemente considerata una minaccia alla conservazione della cultura dell'etnia Uigura e di altri gruppi non-Han".

Fischiano le orecchie a qualcuno, in Terra Santa?

03/07/09

Rimettiamoci la maglia i tempi stanno per cambiare

Con l'entrata in vigore della nuova legge sulla sicurezza abbiamo eliminato il problema alla radice, per così dire, ma questo pieghevole delle Poste realizzato per pubblicizzare il servizio di telefonia PosteMobile verso l'estero resta un piccolo capolavoro di italianità. Siamo o non siamo il Paese in cui un nome con più di tre consonanti, magari di seguito, diventa un "nome impronunciabile"?



Passi per la bandiera del Bangladesh, nella quale il cerchio rosso non è in realtà al centro, ma sulla sinistra.


Passi per quella del Pakistan, che ha una banda verticale bianca che occupa un quarto dello spazio sulla sinistra, totalmente dimenticata.


Passi per quella dello Sri Lanka (a proposito: bisogna per forza essere fan di M.I.A. per indignarsi dopo i massacri compiuti dal governo nelle zone Tamil, o lo si può fare anche essendo ministri o capi di stato?), che oltre a una banda arancione ne avrebbe anche una verde, sulla sinistra.


Passi per la Moldova, che si chiama appunto Moldova e non Moldavia, l'hanno quasi imparato persino i telecronisti della nazionale (minuscola, finchè c'è lippi).
Passi, è un problema mio.

Ma la bandiera della Nigeria NON è quella, è questa:


Quella è la bandiera del Niger.
Una cosa è la Nigeria, un'altra cosa è il Niger.


Riusciamo ancora a capire la differenza fra la Nigeria e il Niger?
O sono la stessa cosa come i Rom e i Romeni?

Cerca in Soul Food

Archivio